Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lavoratori ex Hitachi sulla gru a rischio infarto. L'intervento dei medici

 

Sono in cima a una delle gru di piazza Municipaio da tre giorni e sono in sciopero della fame dall'inizio della protesta. E' a rischio la salute dei due operai in protesta per la vertenza Hitachi. Intorno a ora di pranzo è stato necessario l'intervento medico. Sul posto, l'Unità Salute Mentale Chiaia-San Ferdinando-Posillipo. "Con questo caldo, il rischio infarto è altissimo - spiega lo psicologo Francesco Blasi - Speriamo di averli convinti a riprendere a mangiare e bere. Ma per uno di loro c'è un altro rischio: che possa compiere un gesto estremo". 

Sulla gru un sindacalista dei Cobas e un operaio rimasto escluso, insieme ad altri tre colleghi, dalla riorganizzaione dello stabilimento Hitachi di via Argine. Sarebbe proprio quest'ultimo, Massimo Olivieri, a presentare condizioni psico-fisiche molto precarie. Oliveri ha già tentato il suicidio nelle precedenti settimane, dopo aver appreso il suo licenziamento.

Dopo il tavolo in Prefettura di ieri, al quale non si è presentata l'Hitachi, i Cobas attendono una presa di posizione da Prefetto e sindaco di Napoli. "Se ciò non dovesse accadere - prosegue lo psicologo - credo che resteranno sulla gru" 

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento