Cronaca Poggioreale / Piazza Cenni, 1

Tribunale, protestano i familiari dei detenuti di Poggioreale: aggredito dirigente polizia

Un gruppo di una 20ina di persone ha provato a fare irruzione nell'edificio, ma è stato bloccato dalla polizia penitenziaria

Si sono registrati momenti di tensione oggi al Tribunale di Napoli, dove alcuni familiari di persone detenute a Poggioreale – circa una 20ina – hanno provato ad entrare nell'edificio. A capeggiare il gruppo alcune donne. Un agente di polizia è rimasto ferito.

I manifestanti sono stati bloccati dalla polizia penitenziaria, al varco del palazzo di giustizia.

"Un plauso va alla Polizia Penitenziaria di presidio ai Varchi del Tribunale di Napoli – dice, in una nota, Ciro Auricchio, segretario regionale dell'Uspp – dove oggi un gruppo di 20 facinorosi per lo più donne familiari dei detenuti di Poggioreale, dopo aver protestato innanzi il carcere, si sono portati innanzi l'ingresso principale del Palazzo di giustizia e sono riusciti ad entrare negli spazi antistanti il Palazzo". "La Polizia Penitenziaria è intervenuta nell' immediatezza per fermare i facinorosi che stavano per fare ingresso in Tribunale e unitamente a personale della Polizia di Stato e dei carabinieri, sopraggiunto sul posto, è riuscita ad allontanare i facinorosi".

Nel corso della manifestazione è stato aggredito un dirigente della polizia di Stato, mentre due persone del gruppo sono state identificate e denunciate.

I familiari dei detenuti avevano poco prima chiesto a gran voce l'indulto e l'amnistia per i loro congiunti, in questo momento particolarmente irrequieti a causa dell'emergenza Covid-19 che potrebbe rivelarsi pericolosa tra le mura della casa circondariale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tribunale, protestano i familiari dei detenuti di Poggioreale: aggredito dirigente polizia

NapoliToday è in caricamento