Nuova protesta dei commercianti a Ercolano

In 200 si sono dati appuntamento a piazza Trieste per protestare contro il Dpcm

No alle norme imposte dall’ultimo Dpcm. È la posizione espressa da un gruppo di manifestanti radunatisi in piazza Trieste ad Ercolano. Sono 200 tra imprenditori e commercianti, titolari di attività che lamentano di essere penalizzati dalle ristrette regole imposte dal Governo per limitare la diffusione del Coronavirus. In concomitanza della manifestazione che si sta svolgendo in maniera pacifica, bar, ristoranti e alcuni negozi del centro cittadino hanno abbassato le saracinesche.

Ad essere preoccupati dalle ricadute economiche non sono solo i titolari delle attività di ristorazione che sono colpiti dalla limitazione oraria delle 18, ma anche i titolari delle altre attività commerciali che soffrono il divieto di mobilità interprovinciale. Alcuni partecipanti hanno affisso striscioni e scandiscono slogan “libertà! libertà!” mentre in sottofondo c’è l’inno di Mameli che risuona da un altoparlante e intonato dai commercianti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morte Maradona, Cruciani e Parenzo: "Non si piange un cocainomane, multe ai napoletani assembrati"

  • E' morto Diego Armando Maradona, Napoli piange per il suo campione: veglia funebre al San Paolo

  • Dramma nel salernitano, muore per Covid-19 una 33enne avvocato incinta

  • Sallusti ricorda Maradona: "Drogato, imbroglione, alcolista, sessista, evasore, comunista"

  • Morte di Maradona, Laura Pausini: "In Italia fa notizia la morte di un uomo poco apprezzabile"

  • Com'è morto Maradona: il chiarimento del medico legale

Torna su
NapoliToday è in caricamento