menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Lucciole

Lucciole

Prostitute pestano una rivale: "E' la nostra zona, vattene o ti uccidiamo"

Quattro prostitute dell'est hanno anche rapinato e lanciato sassi contro una loro connazionale mandandola all'ospedale

Quattro prostitute dell'est si sono rivolte in maniera aggressiva contro una loro connazionale non gradita nella zona dove operano di solito, urlandole: "E' la nostra zona, se non ti sposti da qui ti uccidiamo".

Il fatto è successo ieri, nella zona orientale di Napoli, dove poco dopo la mezzanotte, quattro donne, tra i 21 e 23 anni, sono state fermate dai carabinieri con l'accusa di rapina aggravata, minacce e lesioni personali. La lite e' sfociata in una vera e propria aggressione contro la concorrente, con tanto di sassaiola finale e rapina finale.

La vittima dell'aggressione è finita in ospedale al Loreto Mare e le quattro donne sono state bloccate. Da tempo la ragazza aggredita era finita nel mirino delle connazionali, che non volevano che ella operasse nella loro area, sino all'epilogo di ieri, con le minacce, il pestaggio, con calci e pugni, e la rapina di circa 100 euro e del cellulare.

Alla fine c'è stata anche una sassaiola, con un lancio di sampietrini, uno dei quali ha colpito la vittima alla testa, finita a terra tramortita. Secondo i medici se la cavera' con 10 giorni di prognosi. Le donne sottoposte a fermo sono state condotte nel carcere femminile di Pozzuoli.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento