Domenica, 14 Luglio 2024
Cronaca

Eutanasia, morte dj Fabo: ferma una legge in Consiglio regionale

Con la morte di Fabiano Antoniani, Dj Fabo, torna il dibattito sul "fine vita". Dal 2015 c'è una proposta di legge ferma di Vincenzo Maraio

Con l'annuncio della morte di Fabiano Antoniani, Dj Fabo, si è riaperto il dibattito sul suicidio assistito anche nel Consiglio regionale della Campania. A farlo è stato il consigliere socialista Vincenzo Maraio che nell'ottobre 2015 presentò una proposta di legge insieme al gruppo consiliare Campania libera, Psi e Davvero Verdi. In particolare riguardava le Dat, “Dichiarazioni anticipate di trattamento”, che regolano il fine vita di una persona gravemente malata.

«Bisogna riprendere seriamente in Parlamento la legge sul fine vita, sulla scia del lavoro fatto per il "Dopo di noi" e per le altre leggi approvate in materia di diritti civili. In Campania, nel mese di ottobre 2015, d'intesa e su proposta dei Radicali Italiani e della segreteria nazionale del Psi, ho presentato insieme agli altri consiglieri regionali del gruppo, una proposta di legge sul fine vita e sull'istituzione del registro delle "Dichiarazioni Anticipate di Trattamento”. - Così il consigliere che ha aggiunto - È ormai necessario e non più procrastinabile una risoluzione normativa della materia: bisogna far scegliere ai singoli individui la propria fine». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eutanasia, morte dj Fabo: ferma una legge in Consiglio regionale
NapoliToday è in caricamento