Cardarelli, l'allarme: "In aumento l'afflusso di pazienti al pronto soccorso"

"Con l'approssimarsi del primo maggio la situazione, già molto complessa negli ultimi due weekend, potrebbe diventare estremamente seria"

"L'afflusso di pazienti al nostro pronto soccorso sta rapidamente aumentando e prevediamo che con l'approssimarsi del primo maggio la situazione, già molto complessa negli ultimi due week end, possa diventare estremamente seria. Per gestire l'emergenza e governare questi flussi straordinari, dalle 7.30 di questa mattina ho disposto presso la direzione generale l'insediamento della nostra Unità di Crisi".

Queste le parole del direttore generale dell'ospedale Cardarelli di Napoli, Ciro Verdoliva, che sottolinea "come ancora una volta non sia possibile imputare ad una sola causa il sovraffollamento degli ultimi giorni".

E ancora: "L'attivazione automatica dei protocolli definiti per le situazioni d'emergenza e la gestione della situazione grazie al lavoro dell'Unità di Crisi servirà a garantire la continuità assistenziale".

La direzione strategica, si apprende, ha intensificato intanto i contatti con tutte le altre Aziende Ospedaliere chiamate dalla Regione per indiviuare ulteriori disponibilità di posti letto.

Potrebbe interessarti

  • "Arrassusia!": quando i napoletani veraci usano questo scongiuro

  • "Tengo 'e lappese a quadriglie!": cosa significa e da dove viene quest'espressione

  • Sabbia in casa: come liberarsene

  • "I love Ztl", pagina social per il "Lungomare Liberato" di Castellammare

I più letti della settimana

  • Boato a Giugliano, esplode una villetta. Il sindaco: "Due feriti gravi"

  • Muore Annamaria Sorrentino: era precipitata dal terzo piano mentre era in vacanza in Calabria

  • CALCIOMERCATO NAPOLI - Possibile scambio Hysaj-Schick con la Roma?

  • Temporeggiava sulla soglia del portone: in manette giovane spacciatrice

  • Calciomercato Napoli 2019-2020: trattative, acquisti e cessioni

  • Ischia, sessantenne del Rione Sanità spende 50 euro falsi: denunciato

Torna su
NapoliToday è in caricamento