Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca San Ferdinando / Via Partenope

Progetto del nuovo lungomare: “Uno schiaffo alla città”

La consigliera regionale dei Cinque stelle critica la scelta di de Magistris. “Si concentra solo su quello. Napoli è anche Scampia”

Il progetto del nuovo Lungomare di Napoli è l’ultimo sonoro schiaffo a Napoli e ai napoletani assestato da de Magistris prima del suo definitivo addio. Con 13 milioni e mezzo di euro di fondi Poc (Programma Operativo Nazionale “Città Metropolitane”) saranno modificati radicalmente, a partire dai materiali utilizzati, l’originalità e l’identità storica del litorale partenopeo. Fondi che saranno concentrati su poche decine di metri quadrati, ma che invece avrebbero dovuto essere investiti sull’intera città, per il miglioramento della mobilità sostenibile, potenziando dunque i trasporti, e per il recupero fisico, sociale ed economico del territorio urbano, dando priorità ai rioni degradati”. Ad affermarlo è la consigliera regionale del Movimento 5 Stelle Maria Muscarà.

Ancora una volta – sottolinea Muscarà - si è preferito concentrare le attenzioni sull’unico “trancio” di città su cui da sempre sono fossilizzate le uniche attenzioni dell’amministrazione de Magistris, dimenticando che Napoli è anche Scampia, Pianura e tutte le periferie cittadine che non sono mai state oggetto di interesse di questa giunta fantasma”.

La replica del vice-sindaco Piscopo

Il vice-sindaco di Napoli e assesssore all’Urbanistica, Carmine Piscopo, ha risposto in una nota alle dichiarazioni della consigliera regionale Maria Muscara': "Il finanziamento che consentirà di realizzare i lavori di riqualificazione del Lungomare di Napoli è inserito nella più ampia programmazione dei Fondi POC - Programma Operativo Complementare. Questo tipo di misura prevede la possibilità di finanziare operazioni coerenti e/o complementari all'impianto strategico del PON Metro. Si tratta di un finanziamento, dunque, mirato, ottenuto grazie all'intenso lavoro condotto, che nulla toglie alla programmazione degli importanti interventi stradali che riguardano l'intera rete cittadina. Va ribadito che il progetto del Lungomare è stato scelto per affiancare e rafforzare gli altri interventi previsti nell'ambito del finanziamento PON Metro e che circa il rispetto dell'identità del lungomare, va sottolineata con forza la grande attenzione posta dai progettisti e dall'amministrazione nel recupero dei caratteri identitari del Lungomare, frutto di un lavoro congiunto svolto con le Soprintendenze regionale e cittadina. L’intervento, come è noto, ha come obiettivo il miglioramento della vivibilità e della percorribilità ciclo-pedonale del tratto di lungomare napoletano compreso tra piazza Vittoria ed i giardini di Molosiglio, inserendosi così in un panorama più vasto di interventi in corso e di prossima realizzazione per la promozione della mobilità sostenibile". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Progetto del nuovo lungomare: “Uno schiaffo alla città”

NapoliToday è in caricamento