rotate-mobile
Sabato, 29 Gennaio 2022

Professore gay aggredito: “Mi ha scosso l’indifferenza della gente”

Marco ci racconta cosa gli è successo qualche settimana fa

“Quando ci ripenso, mi sembra di aver vissuto un film”. Quasi non ci crede ancora Marco Taglialatela, il professore gay aggredito qualche settimana fa nella stazione della metropolitana di piazza Garibaldi. Era giovedì e Marco si stava recando a scuola quando, per motivi banalissimi, è stato prima insultato e poi minacciato.

Marco ha ricostruito l’episodio ai microfoni di NapoliToday, ammettendo che la cosa che più lo ha scosso è stata “l’indifferenza” dei presenti. Il docente – che tra l’altro è anche responsabile dello sportello “Rainbow LGBT” della CGIL – ha sporto denuncia, pur sapendo che non servirà a molto.

Infatti, seppur l’aggressore dovesse essere individuato sarebbe difficile dimostrare la brutale aggressione verbale e le minacce, visto che le telecamere di videosorveglianza non rilevano l’audio. “Sarebbe, sempre, la parola mia contro la sua”, dice rammaricato il docente che, poi, ci spiega come affronta a scuola eventuali episodi di omofobia.

Sullo stesso argomento

Video popolari

Professore gay aggredito: “Mi ha scosso l’indifferenza della gente”

NapoliToday è in caricamento