menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Attentato a Colangelo, il procuratore: "Ringrazio i cittadini napoletani"

"Continuerò a fare il mio lavoro al servizio dello Stato, fin quando mi sarà richiesto". Gli investigatori della squadra mobile di Bari lavorano per individuare i mandanti, presumibilmente campani

Si lavora all'individuazione dei mandanti, presumibilmente campani, che avrebbero commissionato l’attentato al procuratore di Napoli, Giovanni Colangelo. Impegnati gli investigatori della squadra mobile di Bari, coordinati dal pm della Dda Roberto Rossi dopo aver aperto un’indagine per omicidio colposo sulla base delle dichiarazioni di un pentito e aver fermato, perché in possesso di oltre mezzo chilo di tritolo, un gruppo di cinque baresi, tra i quali il boss di Gioia del Colle Amilcare Monti Condesnitt di fronte alla cui tenuta era nascosto l’esplosivo.

Il procuratore, intanto, ha voluto ringraziare l'affetti dimostraro in questi giorni. "Ho ricevuto centinaia di attestati di solidarietà, di stima e di apprezzamento per la mia persona e il mio lavoro. Vorrei ringraziare tutti, dal vicepresidente del Csm Legnini ai rappresentanti del governo - a cominciare dai ministri Orlando ed Alfano -, dai rappresentanti delle istituzioni, alle altre autorità, a tanti colleghi e amici magistrati, al mondo dell'avvocatura".

Un ringraziamento speciale ai "tanti semplici cittadini napoletani che mi hanno scritto, testimoniando che in città le persone perbene sono la stragrande maggioranza. Ribadisco che continuerò a fare il mio lavoro al servizio dello Stato, fin quando mi sarà richiesto".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento