menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Daniele De Santis

Daniele De Santis

Omicidio Ciro Esposito, il legale della famiglia: "Ergastolo a De Santis"

L'uomo accusato di aver ucciso il tifoso del Napoli è stato interrogato oggi. Ha ammesso di aver sparato. Angelo Pisani: "Auspichiamo il pm chieda e ottenga la pena massima"

Si è concluso stamane l’interrogatorio in aula di Daniele De Santis, l'uomo accusato di aver sparato al tifoso del Napoli Ciro Esposito prima di Napoli-Fiorentina, il 3 maggio 2014 a Roma, causandone la morte. La fase dibattimentale del processo è terminata oggi. Alla prossima udienza, il 19 aprile, ci sarà la requisitoria del pm.

De Santis ha confermato di avere sparato quattro o cinque colpi di pistola. Ha inoltre dichiarato che si trovava in viale Tor di Quinto "perché voleva far spostare i bus dalla strada". Ad interrogarlo il pm e i legali della famiglia Esposito, Angelo Pisani, Sergio Pisani e Damiano de Rosa.

"Con i suoi tentativi di smentita – ha dichiarato Angelo Pisani – l’imputato ha di fatto confermato la verità processuale e la verità dei fatti, già peraltro emersa con tutta evidenza dai video e dalla ricostruzione di quanto accaduto. Una deposizione contraddittoria, quella di De Santis, non credibile, che a mio giudizio rappresenta un’ulteriore, grande prova della sua colpevolezza".

"Auspichiamo – conclude Pisani – che il pubblico ministero chieda ed ottenga la condanna all’ergastolo, perché la massima punizione del colpevole sarà unico modo per rendere giustizia alla memoria di Ciro e alla sua famiglia".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento