Primo giorno di scuola e Covid, le speranze e i timori di studenti e insegnanti napoletani | VIDEO

Le nostre interviste a ragazzi e personale scolastico alle prese con il ritorno in classe

È arrivato il giorno del ritorno a scuola in Campania. Ne abbiamo sondato in questo video le speranze e le paure, dopo un lunghissimo periodo - a causa dell'emergenza pandemica - di didattica soprattutto a distanza e disagi.

Sono più di 800mila studenti di ogni ordine e grado che oggi tornano in classe. Per tutti didattica in presenza, con rare eccezioni relative a scuole in cui mancano le aule. Sono due i turni d'ingresso, con alcune scuole che hanno scelto anche di far entrare soltanto cinque giorni su sei i propri studenti, attuando così una rotazione tra le classi.

La raccomandazione del Cts è stata di distanziare gli studenti in classe di almeno un metro tra loro. Dove non fosse possibile, diventa fondamentale indossare le mascherine, questo per chi ha da sei anni in su. Gli studenti con bisogni educativi speciali non sono soggetti a quest’obbligo.

La mattinata è trascorsa senza particolari intoppi, e soprattutto senza assembramenti all'ingresso.

Green Pass

Il personale scolastico dovrà esibire la certificazione verde ogni giorno all'ingresso al lavoro, così come sarà obbligatorio per i genitori che entreranno nel plesso scolastico per accompagnare i figli, per andarli a prendere e per incontrare gli insegnanti. Esentati gli studenti.

Trasporti

Per evitare assambramenti, l’Eav ha disposto 18 corse in più per il trasporto su ferro e 57 bus aggiuntivi proprio per le scuole. Il Comune di Napoli ha potenziato il trasporto scolastico cittadino con 40 bus e 400 corse aggiuntive al giorno, tra oggi e il 20 settembre. Da verificare la situazione venerdì prossimo, quando ci sarà uno sciopero di 24 ore organizzato da Usb.

Si parla di

Video popolari

Primo giorno di scuola e Covid, le speranze e i timori di studenti e insegnanti napoletani | VIDEO

NapoliToday è in caricamento