menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Meteo: sarà primavera fino a giovedì, poi temperature in calo

Temperature in ulteriore aumento al Centrosud, in lieve calo al Nordovest. Punte fino a 20 gradi e oltre al Sud

La settimana meteorologica si apre in un contesto climatico eccezionalmente mite per il periodo sull'Italia, causa l'aria calda in risalita in queste ultime 24 ore dal Nord Africa fin verso la regione alpina. Contemporaneamente l'alta pressione ad essa associata tende gradualmente ad indebolirsi e a ritirarsi verso sud, permettendo il passaggio di un primo debole sistema nuvoloso tra questa sera e martedì, ma con scarsi effetti sia in termini di precipitazioni che di variazioni termiche.

A seguire - affermano i meteorologi del Centro Epson Meteo - l'evoluzione rimane ancora molto incerta, sia dal punto di vista del tempo che del clima: nel corso della settimana altre perturbazioni raggiungeranno l'Italia, ma è ancora presto per definirne i dettagli. Dal punto di vista termico è lecito attendersi un progressivo ridimensionamento rispetto agli attuali valori, con un clima più consono alla stagione a partire da giovedì. Lunedì in tutto il Paese è attesa nuvolosità variabile, intervallata da schiarite, a tratti anche ampie, specie nella prima parte della giornata. Nel corso del pomeriggio prime deboli precipitazioni su ovest Alpi e Liguria, in estensione la sera a gran parte del Nordovest e, nella notte, anche alle regioni di Nordest, Toscana, Umbria e nord del Lazio.

Temperature: massime in ulteriore aumento al Centrosud, in lieve calo al Nordovest. Punte fino a 20 gradi e oltre al Sud e nelle Isole (localmente fino a 22-24°C in Sardegna) : al Sud si potranno registrare valori massimi tipici dell'inizio del mese di maggio. Martedì in tutte le regioni avremo ancora una nuvolosità variabile. Non mancheranno le schiarite, ma saranno temporanee. Le precipitazioni saranno in generale scarse, più probabili nella prima parte del giorno su Friuli Venezia Giulia, Liguria orientale e nord della Toscana; in serata e nella notte su Alpi di confine, estremo Nordest, estremo Sud e Sicilia. Temperature: in ulteriore aumento le minime; massime in calo in Sardegna, senza grandi variazioni altrove. Clima sempre molto mite per il periodo. Venti: intensi di Maestrale su mari di Corsica e Sardegna e Canali delle isole.

Poi, la seconda parte della settimana vedrà ancora una estrema dinamicità atmosferica con spiccata variabilità sul Paese. Ci sarà una prevalenza del flusso umido inizialmente occidentale, e ancora relativamente mite, poi successivamente diventerà via via più freddo per l'ingresso di correnti settentrionali che dovrebbero favorire un calo più significativo delle temperature da venerdì in avanti. In seno a queste correnti si muoveranno una serie di sistemi nuvolosi, uno dei quali potrebbe giungere tra giovedì e venerdì con precipitazioni più probabili al Centrosud (venerdì). Non è escluso un iniziale coinvolgimento del Nord Italia (giovedì). Un secondo sistema nuvoloso potrebbe arrivare a cavallo dei fine settimana e coinvolgere maggiormente il Nord a cominciare dal Nordovest. Dal punto di vista termico da metà settimana si conferma un graduale ridimensionamento delle temperature a partire da mercoledì grazie anche all'intensificazione dei venti nord-occidentali, in particolare sulle regioni di ponente. E dal punto di vista climatico c'è ancora molta incertezza, sul finire della settimana il calo termico potrebbe risultare più sensibile al Nord e marginalmente anche al Centro per l'ingresso di correnti più fredde prima settentrionali poi nord-orientali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Commissario Ricciardi ritornerà: la seconda stagione non è un'utopia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Festival di Sanremo, chi è Greta Zuccoli

  • Media

    Un Posto al Sole, le anticipazioni delle puntate dall'8 al 12 marzo

  • Media

    "Live - Non è la D'Urso" chiude, nuovo programma per la conduttrice

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento