Marano, si dimette il prete pedofilo scovato dalle Iene

Nel servizio andato in onda giovedì sera Don Franco, 63 anni, è stato ripreso mentre faceva esplicite avance sessuali a tre ragazzi. Sepe scrive ai sacerdoti: "Condivido il vostro dolore"

Incastrato dalle Iene mentre fa esplicite avance sessuali a tre ragazzi complici della trasmissione e armati di telecamere nascoste. Un prete col "chiodo fisso del sesso", lo ha definito Giulio Golia. Don Francesco De Vivo, noto come Don Franco, da ieri non è più il parroco della chiesa dello Spirito Santo di Marano. Il sacerdote 63enne, già da tempo al centro di scandali sessuali, si è dimesso dopo la messa in onda del servizio avvenuta giovedì sera.

IL FATTO - Le immagini trasmesse in tv mostrano tre ragazzi che si recano separatamente in parrocchia per chiedere aiuto al sacerdote. Dei tre uno è addirittura minorenne. Il primo ragazzo riferisce al parroco di essere in grosse difficoltà economiche. Il prete, dopo un primo approccio di carattere religioso, inizia a parlare esplicitamente di sesso e lo invita a raccontargli dei propri particolari intimi. Un analogo comportamento viene adottato anche con un ragazzino di 17 anni, il quale racconta al parroco di avere dei problemi in famiglia. Don Franco chiede al giovane se abbia mai avuto rapporti sessuali e comincia a raccontare le sue performance erotiche giovanili. Poi la richiesta di baci e abbracci. Infine il terzo caso, quello del ragazzo che dichiara di essersi di recente separato dalla moglie. Il prete lo accompagna in sagrestia e si abbassa i pantaloni mostrandogli le sue parti intime.

LA REAZIONE DI CRESCENZIO SEPE - L'arcivescovo di Napoli ha scritto ai sacerdoti di Marano "per condividere il dolore vostro e di tutti i sacerdoti della Diocesi per il grande disagio che state affrontando a causa delle note vicende, che feriscono ancora di più l'immagine della nostra amata Chiesa e offendono la dignità di chi ha subito dei torti". E ancora: "Conosco ed apprezzo la generosa dedizione e lo zelo che i nostri sacerdoti esprimono in tutte le attività pastorali".

I VERDI: "LA CURIA NON È INTERVENUTA IN TEMPO" - In una nota diffusa dal commissario Francesco Emilio Borrelli, si legge: "L'amarezza è nel constatare che preti anticamorra straordinari come don Aniello Manganiello sono stati esiliati da Napoli con motivazioni a nostro avviso molto discutibili mentre personaggi come il sacerdote di Marano ripreso dal video delle "Iene" hanno potuto operare per 23 anni nella stessa comunità, contro le regole ecclesiastiche". (Ansa)

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Addio al Castello delle Cerimonie in tv? Arriva il chiarimento

  • Lutto nel cuore di Napoli, muore a 30 anni l'attore O' gemello

  • Le statue di Palazzo Reale: la storia degli otto re del Pebiscito

  • I 5 migliori ristoranti di pesce di Pozzuoli

  • Grave incidente stradale in vacanza, muore Lello Iodice: lascia la moglie e tre figli

  • Coronavirus, Vincenzo De Luca: "Sui traghetti bande di criminali. Servono le forze dell'ordine a bordo"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento