menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Terremoto Messico

Terremoto Messico

Crolla la sua stanza, prete napoletano rischia di morire sotto i colpi del terremoto

Don Angelo Esposito, originario di San Sebastiano al Vesuvio, si trovava in Guatemala al confine con il Messico, quando è arrivato il devastante sisma che ha flagellato il Centro America nelle ultime ore

Ha rischiato di morire don Angelo Esposito, il sacerdote originario di San Sebastiano al Vesuvio, che si trova da diversi anni in missione a Tacanà, città del Guatemala a pochi chilometri dal confine col Messico, tra le più colpite dal terremoto che ha flagellato il Centro America nelle ultime ore.

La mia stanza è crollata, ma sono riuscito a salvarmi e sto bene. La canonica e tutte le case hanno subito gravissimi danni. Il primo pensiero è andato all’ospedale pediatrico presente in città dove sono ospitati molti bambini in difficoltà. Grazie a Dio non è crollato e sembra che tutti i bambini stiano bene”, ha raccontato don Angelo a Il Mattino.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Vitamina E, Covid e sesso. Cosa sapere

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Festival di Sanremo, chi è Greta Zuccoli

  • Media

    Un Posto al Sole, le anticipazioni delle puntate dall'8 al 12 marzo

  • Media

    "Live - Non è la D'Urso" chiude, nuovo programma per la conduttrice

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento