menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il Gruppo degli Idonei VG6 sotto Palazzo San Giacomo

Il Gruppo degli Idonei VG6 sotto Palazzo San Giacomo

Il gruppo degli Idonei VG6 al "Concorsone": "Chiediamo chiarezza"

Presidio al Palazzo San Giacomo nella giornata di ieri. "Dopo l'assunzione dei vincitori la graduatoria resta appesa a un filo nonostante il forte sottorganico presente nel Corpo di Pm"

Si è svolto ieri mattina, a Palazzo San Giacom, il presidio del Gruppo degli Idonei VG6 (Agenti di Polizia Municipale) al Concorsone tenutosi l'anno scorso al Comune di Napoli. A parlarcene è Antonella Cocozza. "Dopo l'assunzione dei vincitori la graduatoria resta appesa a un filo nonostante il forte sottorganico presente nel Corpo di Pm che è ormai costituito da non più di 1200 unità quando in realtà dovrebbe essere composto da più di 2000. Ma c'è di più: entro il 2012 sono previsti quasi 400 pensionamenti, la ZTL che è partita il 22 settembre ha comportato l'impiego di piu' di 600 unità lasciando le zone periferiche allo sbando e la chiusura di alcune sezioni come Fuorigrotta e Soccavo comportando un enorme disagio per la popolazione e per lo stesso Corpo".

"Quello che chiediamo - spiega Antonella - è innanzitutto conoscere quale sarà il nostro futuro dopo aver sostenuto un concorso nel quale tutti noi abbiamo riposto vere e concrete speranze visto che i concorsi nella PM si svolgono ogni 10 anni e che hanno sempre previsto l'assorbimento integrale e tempestivo di tutta la graduatoria, vedere nero su bianco un piano per la nostra assunzione a seguito dei pensionamenti naturali chiedendo che i fondi recuperati dai pensionamenti restino destinati alla nostra assunzione".

Quanto alla riunione, "abbiamo avuto il piacere di parlare con l'Assessore alla Sicurezza Narducci, il quale in nostra presenza ha contattato l'Assessore al Bilancio e ci ha fissato un appuntamento per lunedi mattina per cercare di darci qualche delucidazione".

"Quello che vogliamo sottolineare fortemente - conclude Antonella - è la nostra assoluta intenzione a non mollare e ad ottenere quello che ci spetta di diritto. Noi siamo i giovani della città tanto decantati dal sindaco de Magistris durante la campagna elettorale e in quanto tali chiediamo di essere ascoltati e valorazzati".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Dal 26 aprile tornano le zone gialle, Campania in bilico

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento