rotate-mobile
L'incontro

Gasparri ricorda Giuseppe Salvia: “Eroe legalità”

Il presidente del Senato al premio dedicato al vicedirettore del carcere di Poggioreale fatto uccidere da Cutolo

“Riproponiamo alla memoria collettiva un eroe che tutti devono ricordare, Giuseppe Salvia, ucciso a colpi di pistola dalla camorra di Cutolo, ‘colpevole’ di aver svolto il suo dovere, ha rappresentato i valori più alti della legalità all’interno del carcere di Poggioreale”. Così il vicepresidente del Senato Maurizio Gasparri intervenendo, a Napoli, alla celebrazione dell’Anppe dell’anniversario dell’omicidio di Giuseppe Salvia, vicedirettore del carcere di Poggioreale. “Alcuni lo hanno dimenticato ma, a più di quarant’anni di distanza da quella tragedia, i familiari, le Istituzioni, gli studenti e la comunità della sicurezza che oggi si sono riunite intorno a questa celebrazione e a questo premio dedicato a lui, dimostrano che i sacrifici non vengono mai dimenticati ma, anzi, vengono indicati come esempio di onestà, lealtà e rappresentanza dei valori che lo Stato deve incarnare in ogni momento.

Purtroppo, la criminalità rimane una delle emergenze di questo Paese. Quindi non bisogna mai abbassare la guardia e mai si devono smantellare gli strumenti a nostra disposizione per fermare la criminalità organizzata, penso ad esempio al 41 bis, indispensabili per la sicurezza nazionale. Invece, dobbiamo rafforzare, il personale di polizia penitenziaria, baluardo di legalità e di sicurezza che voglio ringraziare con affetto per il difficile lavoro che svolge ogni giorno. Il governo si è attivato e già sta facendo tanto ma serve una marcia in più per non rendere vano il sacrificio di questi eroi indiscussi della legalità”, conclude il senatore Gasparri prima di concedere ai familiari, in rappresentanza del Senato della Repubblica, la medaglia in onore alla memoria di Giuseppe Salvia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gasparri ricorda Giuseppe Salvia: “Eroe legalità”

NapoliToday è in caricamento