menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Sepe © Tm NewsInfophoto

Sepe © Tm NewsInfophoto

Oltre 300 persone al pranzo della Caritas: "Vecchi e nuovi poveri"

Il Cardinale Sepe: "La povertà si allarga a una fascia che prima riusciva ad andare avanti e ora non ce la fa più. Spero che la nuova rappresentanza politica abbia a cuore questi problemi"

Sono stati oltre 300 gli ospiti del pranzo organizzato dalla Caritas che ogni anno si tiene nella Curia di Napoli. Si entra con un invito, ma in tanti sono stati ammessi pur essendone privi perché l'ingresso non si nega a nessuno.

Inizialmente, i posti a sedere a tavola erano 250, ma sono arrivate molte più persone del previsto. E così i volontari, insieme con i seminaristi, hanno allestito altre tavole nel corridoio che conduce al salone arcivescovile di Palazzo Donnaregina per accogliere tutti. "Certamente un pranzo non risolve i problemi - ha detto il cardinale Crescenzio Sepe, arcivescovo di Napoli -. Sono persone che vengono assistite durante tutto l'anno dalla Caritas delle parrocchie, giorno per giorno ricevono assistenza. Non sono degli esclusi".

A servire a tavola lo stesso cardinale e tanti volontari. "Noi - ha sottolineato Sepe - continuiamo nel solco del l'esempio di Cristo". Dagli antipasti al dolce, piatti, posate, bibite: tutto è arrivato grazie alla collaborazione e alle donazioni. Il pranzo e stato preparato dai volontari dell'associazione dei ferrovieri in pensione, l'Afepat. Tra le strutture assistenziali coinvolte ci sono La Tenda, Casa Antida, la Mensa di San Francesco e Santa Chiara, giusto per citarne alcune. A tavola molti bambini, disabili e anziani che vivono sotto la soglia di povertà. "Accanto ai vecchi poveri se ne aggiungono purtroppo di nuovi a causa della crisi che travolge tutti come fosse una valanga - ha aggiunto Sepe -. La povertà si allarga a una fascia che prima riusciva ad andare avanti e ora non ce la fa più".


"Spero - ha concluso - che la nuova rappresentanza politica abbia a cuore la soluzione dei problemi a cominciare da chi più è aggravato dalla crisi". (Ansa)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Tony Colombo, l'annuncio: "A fine mese dirò addio alle scene musicali"

Attualità

Riapre il Cinema Vittoria: coda al botteghino

Attualità

Apre l'hub vaccinale di Capodichino. De Luca: "Il più attrezzato d'Italia"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento