Cronaca

Federconsumatori: "A Napoli tasso record di povertà"

Il presidente Stornaiuolo: "Una situazione difficile per le famiglie e, ancor di più, per quelli che vengono definiti nuclei familiari spezzati come separati, divorziati, vedovi. Per i giovani l'occupazione è un miraggio"

Povertà

A Napoli ci sono anziani che rinunciano alle spese mediche, e in alcuni quartieri un bimbo su tre è a rischio fame. Lo sostiene un rapporto di Federconsumatori Campania sugli effetti della crisi nel capoluogo campano.

Rosario Stornaiuolo, presidente di Federconsumatori Campania, ricorda che a Napoli "l'incidenza della povertà sale al 22 per cento, il doppio rispetto alla media nazionale. Una situazione difficile per le famiglie e, ancor di più, per quelli che vengono definiti 'nuclei familiari spezzati': separati, divorziati, vedovi. Per i giovani l'occupazione è un miraggio e persiste una discriminazione, dal punto di vista economico, nei confronti delle donne".


Il presidente nazionale di Federconsumatori Rosario Trefiletti stamane ha firmato due protocolli d'intesa a nome dei consumatori con l'Associazione antiracket rappresentata dal presidente Tano Grasso e con Libera rappresentata dal coordinatore regionale don Tonino Palmese. L'associazione si impegna a promuovere i prodotti di Libera contro le mafie, provenienti dalle Terre di Don Diana e dai luoghi confiscati alla malavita, non solo come simbolo di legalità ma anche di qualità. (ANSA)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Federconsumatori: "A Napoli tasso record di povertà"

NapoliToday è in caricamento