Portici, omicidio Giuseppe Iacone: il presunto killer arrestato 15 anni dopo

I fatti risalgono al 28 maggio 2004: Giuseppe Iacone morì per le ferite riportate al fianco dopo essere stato vittima di colpi d'arma da fuoco in zona mercato. Arrestato nelle Marche Mariano Donadona, 36enne

E' stato arrestato a Fano (Marche) Mariano Donadona, 36enne di Portici ma residente nella città di marchigiana. Secondo il Gip del Tribunale di Napoli l'uomo potrebbe appartenere al clan dei Vollaro, operante in zona di Portici. Stamattina gli agenti della polizia lo hanno prelevato: è accusato di essere l'autore di un omicidio avvenuto a Portici nel 2004. I fatti risalgono al 28 maggio 2004: in via Bellucci Sessa (zona mercato) alcuni colpi d'arma da fuoco furono esplosi e uccisero Giuseppe Iacone. Ferita anche un'altra persona, che riuscì a cavarsela con dieci giorni di prognosi. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Amministrative 2020, i risultati nei 28 comuni al voto nel napoletano

  • Polmonite bilaterale, medico del Cardarelli rischia la vita per il Covid: "Tanta paura. Ora sta meglio"

  • Lutto nel mondo del cinema e del teatro: è morta Rossella Serrato

  • Coronavirus, primo alunno positivo in Campania: chiusa la scuola

  • Coronavirus, record negativo di nuovi casi. De Luca: "Se continua così chiudiamo tutto"

  • Bonus tiroide: di cosa si tratta e come fare per richiederlo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento