menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pomodorino del Piennolo, registrato il marchio Dop

Registrato il marchio Dop sulla gazzetta europea del Pomodorino el Piennolo del Vesuvio. Nappi: “Impegno per promuoverlo nel mondo”. La Campania, con 17 denominazioni protette, è la prima regione del Mezzogiorno per numero di prodotti tutelati

E' stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale Europea del 17 dicembre 2009 il Regolamento comunitario n. 1238/2009 di riconoscimento della Denominazione di Origine Protetta (DOP) “Pomodorino del Piennolo del Vesuvio”.
 
Arriva così a conclusione il lungo iter iniziato nel 2003 con la presentazione al ministero delle Politiche Agricole e Forestali dell’istanza di registrazione della denominazione da parte del Comitato promotore.

La DOP “Pomodorino del Piennolo del Vesuvio” va ad aggiungersi alle oltre 180 specialità agroalimentari italiane che hanno avuto finora il riconoscimento DOP o IGP da parte della UE.

La Campania, con 17 denominazioni protette, è la prima regione del Mezzogiorno per numero di prodotti tutelati. Il Pomodorino del Piennolo del Vesuvio è l’undicesimo prodotto ortofrutticolo campano tutelato.

La zona di produzione del “Pomodorino del Piennolo del Vesuvio DOP” è concentrata nell’agro Vesuviano in provincia di Napoli. I Comuni interessati sono 18.

“Con la pubblicazione in Gazzetta del riconoscimento della Dop al pomodorino del piennolo – afferma l'assessore Nappi – si conclude formalmente un lavoro che ha visto impegnati negli anni in primis i produttori, ma anche quelle istituzioni, come la Regione, che sono da sempre al fianco di chi promuove la qualità. Il pomodorino del Vesuvio fa parte del patrimonio agroalimentare della nostra terra, e sarà nostro dovere lavorare ancora di più, con un programma di promozione e valorizzazione, per diffonderlo in Italia e nel mondo”.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Mugnano: "Ancora sopra i 200 positivi attuali"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento