rotate-mobile
Cronaca

Detenuto per camorra minaccia agente in carcere: "Ti squarto tutto, ti rompo la testa"

L'episodio, per cui il napoletano è stato condannato ad ulteriori sei mesi di reclusione, è avvenuto in provincia di Ancona

"Ti squarto tutto, ti rompo la testa". È la minaccia che avrebbe fatto ad un poliziotto di un penitenziario di Montacuto (Ancona) un detenuto napoletano, in carcere per camorra.

Il detenuto era a fine pena per reati commessi nel capoluogo partenopeo. Il tribunale di Ancona però l'ha ieri condannato per minacce aggravate a ulteriori sei mesi di reclusione.

La vicenda risale a febbraio del 2017.
Era finita l’ora d’aria e il poliziotto si stava assicurando di riportare tutti nelle proprie celle. Quando ha chiuso quella del napoletano questi gli avrebbe chiesto di avere un pacco di pasta. L’agente prima gli avrebbe risposto di no poi gli avrebbe detto di aspettare che finiva di rimettere tutti nelle proprie celle. È li che il malavitoso lo ha minacciato, dandogli prima del maleducato.

La notizia su AnconaToday.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Detenuto per camorra minaccia agente in carcere: "Ti squarto tutto, ti rompo la testa"

NapoliToday è in caricamento