rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
La denuncia

“Immagini di guerra all'esterno del Pellegrini”: la denuncia

Necessario l'intervento della polizia per tenere lontani i parenti di persone coinvolte in un incidente stradale

"In un paese 'civile' non è normale che ci debba essere tale dispiegamento di forze dell'ordine per un grave incidente motociclistico avvenuto nella zona dei quartieri spagnoli. Ottimo lavoro della polizia che sta contenendo le decine di parenti del giovane 20enne fuori al pronto soccorso, ma a nostro avviso queste immagini non le abbiamo mai viste, nemmeno in territorio di guerra". Così il dottore Manuel Ruggiero di "Nessuno Tocchi Ippocrate" commenta i momenti di tensione che si sono registrati nel pomeriggio all'ingresso dell'ospedale Vecchio Pellegrini di Napoli dopo l'arrivo di un giovane ricoverato a seguito di una caduta dallo scooter nei Quartieri Spagnoli. Poco dopo il suo arrivo, alcuni amici e parenti del giovane sono giunti in ospedale e avrebbero dato in escandescenze per motivi non chiari. Sul posto sono intervenute diverse volanti della polizia e la situazione è stata riportata alla calma.

L'associazione, nella nota, sottolinea: "Se il ministro Piantedosi, vedendo queste immagini, si renderà conto che un drappello di polizia con un solo agente non basta ad arginare il problema". "Abbiamo bisogno di drappelli di polizia h 24 - spiega 'Nessuno Tocchi Ippocrate' - in tutti gli ospedali italiani, allo stato attuale invece solo pochi nosocomi godono di questa tutela , in più in alcuni di questi la sicurezza delle forze dell'ordine è garantita solo dalle 8 alle 20. Non esistono medici ed infermieri di serie A e di serie B davanti alla sicurezza individuale", conclude Ruggiero.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Immagini di guerra all'esterno del Pellegrini”: la denuncia

NapoliToday è in caricamento