rotate-mobile
Sabato, 4 Dicembre 2021
Cronaca Posillipo / Via Posillipo

Posillipo, cimitero degli pneumatici: recuperati 700 chili di copertoni

Iniziativa dell'Area marina protetta della Gaiola e della Guardia Costiera per ripulire il fondale napoletano

Guardia Costiera di Napoli e Parco Sommerso di Gaiola dichiarano guerra agli pneumatici abbandonati sui fondali marini di Posillipo. Oggi sono stati recuperati dai fondali di Posillipo ed avviati al corretto recupero dal Consorzio EcoTyre circa 100 pneumatici, per un totale di oltre 700 chili.

Purtroppo è ancora viva l'attività di smaltimento illegale di pneumatici usati, che spesso vengono dati alle fiamme o abbandonati in mare. I sommozzatori hanno iniziato la perlustrazione dai fondali dell' Area marina Protetta di Gaiola dove, fortunatamente, non è è stato trovato nulla anche grazie al costante lavoro di monitoraggio e pulizia dei fondali che viene svolto dal personale dell'Area.

All'esterno dei confini del Parco, però ,al situazione peggiore. A fine operazioni oltre 70 copertoni di automobile sono stati individuati sparsi lungo la costa di Posillipo e radunati dagli esperti subacquei della Capitaneria nei pressi della boa di segnalamento per essere poi rimossi definitivamente dai fondali. Il Parco Sommerso di Gaiola parallelamente si è interessato per individuare la miglior soluzione per lo smaltimento dei copertoni che diventeranno superfici per impianti sportivi o materiale per l'isolamento termico.

Agli oltre 70 copertoni raccolti sui fondali di Posillipo dalla Guardia costiera, se ne sono aggiunti altri 30 raccolti dalla cooperativa mitilicoltori di Nisida sui fondali di Coroglio per un totale di oltre 700 chili di materiale. "Questa è un'operazione importante non solo per il valore ambientale, ma anche dall'alto valore simbolico, nata dalla stratta collaborazione tra soggetti diversi. - spiega Maurizio Simeone, direttore dell'Area marina protetta della Gaiola - Ringraziamo gli uomini della Guardia Costiera per il loro impegno. Ci tenevamo che questi pneumatici che per tanti anni hanno rappresentato una fonte di inquinamento dalla nostra costa fossero trasformati in qualcosa di utile per tutti." 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Posillipo, cimitero degli pneumatici: recuperati 700 chili di copertoni

NapoliToday è in caricamento