menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pizzo sugli autobus diretti a Pompei: 38enne in manette

Imponeva il pagamento di una “tassa” di 20 euro a chi passava dalla sua stazione di servizio provando ad evitare il pagamento della tassa di ingresso

Lavorava come benzinaio all'interno di una stazione di servizio al confine tra Torre Annunziata e Pompei. Aveva però deciso di “arrotondare” le proprie entrate facendo pagare 20 euro agli autisti dei bus turistici. Nello spiazzale dell'area di servizio venivano fatti scendere i turisti per poi essere portati in città così da evitare la tassa di entrata nel comune. Capito il “business” ha cominciato a far pagare la sua “tassa”, pena qualche problema al mezzo.

Con l'accusa di estorsione è stato arrestato un cittadino bulgaro di 38 anni che risiede nel comune di Castellammare di Stabia da diversi anni. L'uomo è stato fermato dagli agenti del commissariato di polizia di Torre Annunziata che sono intervenuti dopo una denuncia telefonica. I poliziotti sono arrivati sul posto e gli hanno stretto le manette ai polsi trovandogli addosso anche la cifra di 215 euro, probabilmente provento dell'attività illecita. L'arresto ha permesso ai poliziotti torresi di scoprire anche le manovre evasive messe in campo da alcuni autisti dei bus turistici sulle quali continueranno le indagini. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento