rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
La scoperta / Boscoreale

Accusato dell'omicidio del pescivendolo Morione: trovata una pistola a casa della moglie

Arrestata la moglie di Angelo Palumbo

Aveva un'arma clandestina nascosta in casa: per questo i carabinieri del nucleo investigativo di Torre Annunziata hanno arrestato e posto ai domiciliari, a Boscoreale, la moglie di Angelo Palumbo, uno dei due uomini coinvolti nell'omicidio di Antonio Morione, il pescivendolo ammazzato il 23 dicembre 2021 per avere reagito ad un tentativo di rapina all'interno della sua rivendita.

Palumbo fu catturato lo scorso 15 luglio mentre era in vacanza a Gallipoli. L'arresto arriva al termine di una giornata caratterizzata da controlli e perquisizioni svolte dalle forze dell'ordine nei comuni dell'area vesuviana e con ogni probabilità collegate all'inchiesta sull'omicidio di Morione, avvenuto nel periodo natalizio di due anni fa: un fatto di sangue che fu preceduto da un'altra rapina ai danni di un'altra pescheria, gestita dal fratello di Morione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accusato dell'omicidio del pescivendolo Morione: trovata una pistola a casa della moglie

NapoliToday è in caricamento