Cronaca

Pozzuoli, il titolare della piscina in cui è annegato il bimbo: "Silenzio e commozione"

"Il silenzio è l'unica forma di rispetto da parte nostra", spiega il titolare, molto provato dalla morte del bambino di 4 anni, che mercoledì scorso è caduto in piscina durante un ricevimento

"Il silenzio è l'unica forma di rispetto da parte nostra nei confronti del bambino e di quello che è accaduto": così il titolare della piscina di Lucrino in cui è morto il piccolo di 4 anni, annegato mentre era con i genitori al ricevimento di un matrimonio. La struttura, molto nota, ha ripreso regolarmente le attività, come riportato da Cronaca Flegrea. Il titolare sarebbe molto provato dalla vicenda. Si segnala anche un macabro pellegrinaggio di curiosi che passano sul cavalcavia adiacente alla struttura per guardare la piscina della tragedia. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pozzuoli, il titolare della piscina in cui è annegato il bimbo: "Silenzio e commozione"

NapoliToday è in caricamento