menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Terremoto con epicentro ad Agnano: "Lì volevano trivellare, che rischio"

Lo ricorda il vulcanologo Giuseppe Mastrolorenzo: "In zona Agnano c'era il Progetto Scarfoglio, la costruzione di una centrale geotermica che avrebbe innalzato il rischio sismico di una zona già critica"

Il vulcanologo Giuseppe Mastrolorenzo è intervenuto sul terremoto avvenuto la scorsa notte in zona Pisciarelli-Agnano, avvertito in numerosi quartieri partenopei e nei comuni flegrei. Una scossa di 2.8 di magnitudo, con epicentro a 2 chilometri di profondità in una zona sulla quale si doveva costruire una centrale geotermica. "Quella centrale avrebbe comportato una serie di trivellazioni", spiega Mastrolorenzo a La Radiazza su Radio Marte. "Trivellazioni che avrebbero innalzato il rischio sismico di un'area già critica". 

Il progetto Scarfoglio: ecco cosa prevedeva

A Mastrolorenzo fa eco il consigliere regionale Borrelli: "All'epoca ci fu una levata di scudi", ricorda Borrelli. "Bisogna capire che costruire una centrale lì sarebbe stato pericoloso e incosciente. La priorità deve essere la sicurezza". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Commissario Ricciardi ritornerà: la seconda stagione non è un'utopia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Festival di Sanremo, chi è Greta Zuccoli

  • Media

    Un Posto al Sole, le anticipazioni delle puntate dall'8 al 12 marzo

  • Media

    "Live - Non è la D'Urso" chiude, nuovo programma per la conduttrice

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento