menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Sacchetti

Sacchetti

I pirati del sacchetto selvaggio: "Incivilità allo stato puro"

"L'unica sanzione oltre alla multa contro i pirati del sacchetto selvaggio è il pubblico ludibrio pubblicando sul sito del comune le foto e le generalità dei trasgressori recidivi"

L’asse Mediano nel tratto tra la Circumvallazione esterna tra Casoria e Secondigliano è meta dei turisti del sacchetto che arrivano in loco per sversare ogni tipo di rifiuto in strada. Come segnalato da Gennaro Di Biase del Mattino, dopo quattro giorni di filmati si è visto come si tratti di “inciviltà allo stato puro - commenta il presidente di Asìa Raffaele Del Giudice -. Quando gli addetti devono rimuovere l'immondizia dall'Asse Mediano - come è successo sabato scorso - sono esposti al rischio di essere investiti. Asìa ha tre servizi: la raccolta di rifiuti, la raccolta differenziata e la raccolta di inciviltà".

"L' unica sanzione oltre alla multa contro i pirati del sacchetto selvaggio - dichiarano il responsabile regionale dei Verdi Ecologisti Francesco Emilio Borrelli e Gianni Simioli della Radiazza - è a nostro avviso il pubblico ludibrio casomai pubblicando sul sito del comune le foto e le generalità dei trasgressori recidivi. Questi personaggi infatti gettano quotidianamente di tutto durante tutte le ore della giornata fregandosene delle ordinanze sindacali e del vivere civile e sono in grande aumento. Non a caso a Napoli ed in gran parte della provincia già verso le 13 i cassonetti sono già tutti strapieni. Questi incivili sono un' altra categoria rispetto a coloro che in modo criminale sversano per le strade ed in zone isolate i rifiuti speciali. Quelli che gettano la spazzatura di mattina sono gli incivili cronici e sono tantissimi e tutti "perbene". Ogni giorno decine di migliaia di professionisti, pensionati, studenti, commercianti, dipendenti pubblici, professori, avvocati, medici e manager si sentono autorizzati a gettare i loro rifiuti in pieno giorno per comodità e si rizelano reagendo in modo violento o volgare se qualcuno glielo fa notare o peggio li redarguisce in pubblico. Questi incivili cronici esperti del sacchetto selvaggio vanno combattuti e sconfitti per avere strade più pulite e non maleodoranti a Napoli e nell' intera provincia".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Tony Colombo, l'annuncio: "A fine mese dirò addio alle scene musicali"

Attualità

Anm, via alla nuova linea bus 602 sulla tratta Garibaldi-Dante

social

Lotto, estrazione di lunedì 3 maggio 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento