rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca

Pino Daniele, ad un anno dalla scomparsa: in visita alla tomba dell'artista

Le spoglie del musicista riposano nel cimitero di Magliano in provincia di Grosseto, Toscana, in una cappella progettata dal suo amico Andrea Spinelli

Pino Daniele è andato via quasi un anno fa ormai, il 4 gennaio del 2015. La sua città, quella Napoli di cui resterà poeta indimenticato, gli riserva tributi e omaggi fin da quel giorno, attestati d'affetto che si intensificheranno ancor di più in questa settimana che precede l'anniversario della sua scomparsa.

Nel cimitero di Magliano in provincia di Grosseto, Toscana, riposano in una piccola cappella le spoglie del musicista che più di ogni altro ha rappresentato l'ultimo mezzo secolo del capoluogo partenopeo. In questi giorni le visite si intensificano, culto nel culto.

La cappella è semplice, vuole rappresentare Pino per la persona che era. Disegnata dall’architetto grossetano Andrea Spinelli, amico del musicista e già autore del suo Tuscany Bay (il locale sulla spiaggia della Giannella) è stata descritta dal sindaco di Magliano Diego Cinelli come "una struttura in cemento ricoperto di marmo chiaro e circondata da vetri blindati".

La cappella in cui è sepolto Pino Daniele (foto di Enzo Russo)

Napoletani e non si ritrovano a salutare il "nero a metà" in un'atmosfera molto raccolti. Fiori, saluti sereni, a rappresentare un affetto che col tempo va crescendo – e sembra difficile da immaginare – ancora di più.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pino Daniele, ad un anno dalla scomparsa: in visita alla tomba dell'artista

NapoliToday è in caricamento