rotate-mobile
Cronaca

Insultò Borrelli dopo aver parcheggiato la Ferrari sul posto disabili: Pino Bozza condannato a risarcirgli 11mila euro

"Addirittura ha fatto realizzare un pupazzo con le mie fattezze che ha messo nei wc del suo locale per offendermi"

Insultò e minacciò il deputato Borrelli dopo aver parcheggiato la sua Ferrari sul posto dei disabili, il tutto corredato da un video. E' stato condannato Pino Bozza, proprietario della catena Antonio La trippa a risarcire il deputato con undicimila euro, più le spese del giudizio. "Utilizzerò i soldi per ritinteggiare gli stalli per disabili in città", spiega Borrelli. 

"Tutto è nato quando lo stesso Bozza pubblicò nel 2019 un video in cui si autoriprendeva mentre parcheggiava una ferrari in un posto per disabili a Napoli, in via Domenico Morelli. Invece di scusarsi reagì in maniera sprezzante pubblicando una serie di videomessaggi su Instagram con insulti vari e anche minacce", prosegue Borrelli. Il Giudice Monocratico del Tribunale Civile di Napoli ha accolto la domanda principale e, per l’effetto, ha condannato Bozza al pagamento a favore di Borrelli Francesco Emilio per le causali di cui in motivazione della somma di euro 11.000,00 oltre interessi compensativi legali codicistici dal 26.9.2019 sino alla pubblicazione della presente sentenza, nonché gli ulteriori interessi legali come precisati in motivazione con decorrenza dal giorno della pubblicazione della presente sentenza sino al saldo.

"Addirittura ha fatto realizzare un pupazzo con le mie fattezze che ha messo nei wc del suo locale per offendermi", conclude Borrelli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Insultò Borrelli dopo aver parcheggiato la Ferrari sul posto disabili: Pino Bozza condannato a risarcirgli 11mila euro

NapoliToday è in caricamento