menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spedizione punitiva contro gli aguzzini del fratellino: picchia i ragazzi "sbagliati"

Scambio di persona fatale su Facebook

Un 14enne aveva riconosciuto, attraverso le foto pubblicate su Facebook, un 17enne e un 20enne come i protagonisti di una aggressione che aveva subito giorni prima.

Il fratello 19enne del ragazzino si è lanciato alla ricerca dei due, che però non avevano responsabilità per l'accaduto: il 20enne non era presente all'aggressione e il 17enne non vi aveva partecipato attivamente.

Il 19enne, spalleggiato da un folto numero di amici, la sera del 9 settembre, si è recato dapprima al Centro direzionale, dove ha picchiato brutalmente il 20enne, colpendolo più volte alla testa, mediante un tirapugni in ferro, per poi recarsi in Piazza Nazionale a malmenare il 17enne.

Il 20enne, attualmente ricoverato in ospedale per le ferite riportate, è stato soccorso e condotto in ospedale da alcuni amici. Gli agenti del Commissariato di Polizia “Vasto-Arenaccia” hanno identificato l'aggressore emettendo un provvedimento di fermo, conducendolo nel carcere di Poggioreale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Divano: a cosa fare attenzione prima di procedere all'acquisto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento