rotate-mobile
Cronaca Giugliano in campania

Urla allarmano i vicini che chiamano i carabinieri: la scoperta

Una donna picchiata a sangue dal marito. L'uomo era andato anche a sbattere durante un palo dell'illuminazione con l'auto

I carabinieri della Stazione di Varcaturo hanno tratto in arresto un 44enne di Giugliano in Campania già noto alle forze dell’ordine per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali. Alcuni cittadini hanno allertato il 112, raccontando di un uomo che pestava una donna in un’autovettura. Chiamate successive segnalavano che lo stesso veicolo avesse colpito violentemente un palo dell’illuminazione in via Ripuaria.

Quando sono arrivati sul posto, i carabinieri hanno rinvenuto l’auto ma del proprietario e della donna nessuna traccia. Identificato il titolare del veicolo, i carabinieri hanno raggiunto la sua abitazione e poco prima di entrare sentito una donna gridare. In casa, una persona con evidenti lesioni al volto e sangue che le colava dal naso veniva violentemente strattonata, insultata e minacciata da colui il quale si è rivelato essere il marito.

Bloccato e ammanettato, il 44enne è stato tradotto al carcere di Poggioreale. La donna, dopo essere stata medicata presso l’ospedale di Pozzuoli, ha denunciato che simili violenze andavano avanti già dal 2019. Non aveva mai presentato denuncia temendo ritorsioni ancor più violente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Urla allarmano i vicini che chiamano i carabinieri: la scoperta

NapoliToday è in caricamento