Picchia a calci e a pugni la moglie davanti alle figliolette

La vittima è stata medicata dai sanitari dell'ospedale di Nola per lesioni guaribili in 8 giorni

Violenze

I carabinieri di Nola hanno arrestato per maltrattamenti in famiglia e lesioni un 34enne del luogo, già noto alle forze dell'ordine. L’uomo è stato bloccato nella sua abitazione immediatamente che, al culmine dell’ennesima lite familiare per futili motivi, aveva picchiato a calci e pugni la moglie 31enne, incurante della presenza delle loro figlie minorenni. Il fatto è accaduto a San Paolo Bel sito

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La vittima è stata medicata dai sanitari dell’ospedale di Nola per lesioni guaribili in 8 giorni. Le violenze in famiglia erano già avvenute in passato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' lockdown, De Luca: "Chiudo tutto già ora in Campania. Siamo a un passo dalla tragedia"

  • Divieto di spostamento tra province in Campania e zona rossa: ecco l'ordinanza n.82

  • In duemila protestano sotto la sede della Regione e violano il coprifuoco: scontri con le forze dell'ordine

  • Coronavirus, la nuova ordinanza del Presidente De Luca: gli orari previsti per le attività

  • Mascherine chirurgiche Made in Italy e KN95: ecco dove acquistarle scontate

  • Stop agli spostamenti interprovinciali (non giustificati), torna l'autocertificazione: la nuova ordinanza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento