Giugliano, picchia la moglie per due anni e le chiede soldi per la droga

Arrestato un 43enne giuglianese. Da tempo vessava la consorte, ormai disperata. L'uomo picchiava anche il cane della famiglia

I carabinieri della stazione di Giugliano in Campania, in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare emessa dal GIP del Tribunale di Napoli Nord su richiesta della locale procura, hanno tratto in arresto un 43enne del posto già noto alle forze dell'ordine. Il giudice, concordando con i risultati delle investigazioni dell’Arma, ha ritenuto il 43enne responsabile di maltrattamenti in famiglia, estorsione, lesioni e minacce aggravate.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ha vessato la moglie per quasi due anni, picchiandola senza motivo e costringendola, utilizzando anche un coltello, a consegnargli denaro per acquistare droga. Nell’ambito dello stesso provvedimento, il 43enne è ritenuto responsabile anche di maltrattamento di animali, per aver più volte percosso il cane di famiglia. L’arrestato è ora nel carcere di Poggioreale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 1103 casi in Campania: l'aggiornamento della Protezione civile

  • Muore commerciante di Salvator Rosa, la cognata: "Non hanno voluto farle il tampone"

  • Schianto su corso Campano, sbalzati dallo scooter: paura per due ragazzi

  • Morte lavoratore Anm, tra un anno sarebbe andato in pensione: positivo dopo un viaggio al nord

  • Coronavirus, salgono a 1309 i contagiati in Campania

  • Lapo Elkann promette aiuti a Napoli: “Non posso dimenticare le mie origini”

Torna su
NapoliToday è in caricamento