Picchia la moglie che si barrica in casa: la polizia arriva giusto in tempo

Gli agenti lo hanno trovato a battere i pugni contro la porta e provare a entrare in casa

Stanotte gli agenti del commissariato Dante, durante il servizio di controllo del territorio, su segnalazione della Centrale Operativa sono intervenuti presso un’abitazione per una lite familiare. I poliziotti hanno trovato un uomo, in evidente stato di agitazione, che stava colpendo a pugni la porta d’ingresso di un appartamento e pronunciava insulti e minacce nei confronti di una donna che si era barricata all’interno.

L’uomo, alla vista degli operatori, si è scagliato contro di loro fino a quando, dopo una colluttazione, è stato bloccato anche con il supporto di un equipaggio dell’Ufficio Prevenzione Generale. La vittima, moglie dell’aggressore, ha raccontato di essere vittima  di comportamenti violenti del marito che, già in altre occasioni, l’aveva aggredita con pugni e calci per futili motivi. L'uomo, un 29enne di Lacco Ameno con precedenti di polizia, è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia, lesioni, minacce e resistenza a Pubblico Ufficiale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 18 al 22 gennaio (giorno per giorno)

  • Reddito di Cittadinanza, in 24 trovano lavoro: ecco cosa faranno

  • Grave lutto per Salvatore Esposito: “Il Covid se l'è portato via”

  • Grave lutto scuote Napoli, muore 24enne incinta al quarto mese

  • Coronavirus, Campania zona gialla da lunedì 18 gennaio: l'indice Rt è inferiore a 1

  • Il gelo invade la Campania: arriva la prima neve su Napoli

Torna su
NapoliToday è in caricamento