Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca Avvocata / Piazza Bellini

Piazza Bellini, domiciliari revocati per i tre militanti di Insurgencia

La decisione del Gip Chiara Bardi che ha disposto la misura cautelare dell’obbligo di firma alla polizia giudiziaria per tre volte a settimana

Pietro Spaccaforno, Fabiano Langella e Diego Marmora non sono più ai domiciliari. Per i tre militanti di Insurgencia finiti in manette dopo gli episodi di piazza Bellini – sono accusati di minaccia, lesioni, resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato nonché denunciati per oltraggio a pubblico ufficiale e rifiuto di fornire le proprie generalità - il gip Chiara Bardi ha revocato gli arresti e disposto la misura cautelare dell’obbligo di firma alla polizia giudiziaria per tre volte a settimana.

Intanto sono stati acquisiti nuovi filmati realizzati con smartphone in zona. Possibile altre persone nelle prossime ore possano risultare indagate, dato che le forze dell'ordine roportano che gli agenti sono stati strattonati e le auto colpite con pugni e calci mentre venivano rovesciate sul selciato le campane per la raccolta differenziata del vetro per impedire l'arrivo di ulteriori rinforzi.

Non si è spenta intanto la polemica, che vuole da un lato la polizia accusare i presenti di aver ostacolato i controlli anche con la violenza, dall'altro chi sostiene che l'azione messa in campo dalle forze dell'ordine fosse spropositata rispetto ad una situazione in piazza tutto sommato pacifica.

Per demA la colpa è di De Luca del "clima dei lanciafiamme"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piazza Bellini, domiciliari revocati per i tre militanti di Insurgencia

NapoliToday è in caricamento