rotate-mobile
Sabato, 24 Febbraio 2024

Piantedosi e Minniti a Napoli. Protesta Centri sociali: "Assassini"

I manifestanti criticano l'operato del Governo su migranti, diritti sociali e ambiente

"Piantedosi e Minniti non siete i benvenuti a Napoli". Con questo slogan un centinaio di manifestanti ha accolto l'arrivo alla stazione marittima del ministro dell'Interno Matteo Piantedosi e di Marco Minniti, già ministro dell'Interno nel Governo Gentiloni e senatore della XVII legislatura per il Pd, in città per il Forum sui beni confiscati.

Protesta Centri Sociali (foto A. De Cristofaro - NT)

In piazza attivisti di Mediterranea, di Potere al popolo e del Movimento migranti e rifugiati Napoli. Le motivazioni della protesta riguardavano in particolare la questione migranti ma anche quella dei diritti della comunità Lgbtq+ e dell'ambiente. "Morti in mare e schiavi in terra" recitava uno degli striscioni esposti con riferimento alla strage di Cutro dove hanno perso la vita decine di migranti. 

Alcuni giovani si sono tinte le mani di vernice rossa, a simboleggiare il sangue delle persone scomparse. A mantenere l'ordine un cordone della Polizia di Stato. Ci sono stati momenti di tensione e un manifestante ha riportato una ferita alla testa, probabilmente per il contatto con uno degli scudi retti dagli agenti.

(Video di Alessandra De Cristofaro)

Video popolari

Piantedosi e Minniti a Napoli. Protesta Centri sociali: "Assassini"

NapoliToday è in caricamento