rotate-mobile
Cronaca

Pedopornografia, indagato un 28enne napoletano

L'inchiesta ha coinvolto diverse persone in tutto il Paese, e portato all'arresto di un bresciano di 20 anni

Un 28enne di Napoli si è visto l'appartamento perquisito dalla polizia postale di Genova. È indagato nell'ambito di un'inchiesta sulla pedopornografia che ha portato all'arresto di un 20enne nel Bresciano.

Secondo quanto riportato oggi dal Giornale di Brescia, nel telefono del 20enne – in una cartella nascosta – erano presenti circa 200 video pornografici con bambini tra i 2 e i 12 anni. Il giovane è stato messo in manette con l'accusa di detenzione di materiale pedopornografico

Nella stessa inchiesta, oltre al 28enne napoletano, anche una 35enne di Roma, uno di Nuoro e un giovane di Sirmione, nel Bresciano. Tutti sono stati raggiunti nelle scorse ore dalla polizia postale di Genova per perquisizioni domiciliari.

Sono stati trovati complessivamente 360 video e 160 foto pedopornografiche.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pedopornografia, indagato un 28enne napoletano

NapoliToday è in caricamento