Nuove perforazioni ad Agnano, la Procura: "Nessuna ipotesi di reato"

Francesca Bianco, Osservatorio Vesuviano: "Le perforazioni in quella zona non sono opportune e comunque dovrebbero essere precedute da un'attività di educazione della popolazione"

Immagine d'archivio

L'inchiesta in corso sulle nuove perforazioni in via Pisciarelli ad Agnano, nel Comune di Pozzuoli, non prevede ipotesi di reato. È quanto sta emergendo in queste ore a proposito del fascicolo aperto dalla quinta sezione della Procura di Napoli.

I lavori – un progetto di ricerca finanziato anche dalla Regione Campania – data la quantità di vapori, gas e fumi che si stanno anche adesso sprigionando, avevano suscitato profonda preoccupazione nella cittadinanza e nella Giunta puteolana, col sindaco Vincenzo Figliolia che ne aveva decretato lo stop.

Pare che gli inquirenti vogliano delegare le indagini a personale dell'Arpac (Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale in Campania) e a funzionari dell'Osservatorio Vesuviano, peraltro coinvolto anch'esso nel progetto.

Nuove trivellazioni, mistero risolto: ecco di cosa si tratta

Il progetto

"Uno degli obiettivi del progetto – spiega la direttrice dell'Osservatorio Vesuviano, Francesca Biancoprevede la perforazione di un pozzo nell'area flegrea, di bassa profondità, dove installare un prototipo di centrale geotermica di piccole dimensioni per testare la possibilità di sfruttare il calore presente nell'area per generare energia, senza, secondo quanto mi è stato riferito, l'iniezione di fluidi".

Pert la stessa dottoressa Bianco però – dato che "è in corso una crisi bradisismica" – "le perforazioni in quella zona non sono opportune e comunque dovrebbero essere precedute da un'attività di educazione della popolazione che deve essere preventivamente informata di quello che si sta facendo".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Al progetto di ricerca stanno prendendo parte lo stesso Osservatorio Vesuviano, l'Università Federico II, l'Università Vanvitelli, l'Università del Sannio, il Cnr.

Mastrolorenzo: "Chiudere quel pozzo sarà problematico"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, arriva la nuova ordinanza regionale: coprifuoco e divieto di mobilità fra province

  • E' lockdown, De Luca: "Chiudo tutto già ora in Campania. Siamo a un passo dalla tragedia"

  • Divieto di spostamento tra province in Campania e zona rossa: ecco l'ordinanza n.82

  • In duemila protestano sotto la sede della Regione e violano il coprifuoco: scontri con le forze dell'ordine

  • Nuova ordinanza di De Luca: confermato il coprifuoco e stop all'asporto

  • Mascherine chirurgiche Made in Italy e KN95: ecco dove acquistarle scontate

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento