menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Paul McCartney a Piazza Plebiscito? La Iervolino gela tutti con un no

Schifone rivela: "Il rappresentante dell'ex Beatles si è sentito rispondere che a settembre Napoli sarà governata da un'altra amministrazione per cui lei non poteva concedere l'autorizzazione. Risposta da Ponzio Pilato"

Chiedi chi erano i Beatles. La Iervolino probabilmente lo saprà fino a un certo punto tanto da dire no a Paul McCartney. Niente concerto in piazza del Plebiscito. Una rivelazione che arriva nelle ultime ore dal consigliere regionale Luciano Schifone.

Come si legge dal Corriere del Mezzogiorno, "una risposta istituzionalmente corretta, ma decisamente pilatesca quella che l’ormai ex sindaca di Napoli ha dato al manager di Paul McCartney, D’Alessandro, che le aveva richiesto l’autorizzazione all’utilizzo nel prossimo settembre della piazza del Plebiscito per un concerto dell’ex Beatles".

A quanto pare, il rappresentante del baronetto non aveva nemmeno chiesto denaro, ma solo la possibilità di utilizzare la piazza. Paul infatti sarebbe stato più che contento: nella prima settimana di settembre dovrebbe esibirsi all’Arena di Verona e subito dopo in piazza Santa Croce a Firenze. Scendere verso Napoli sarebbe un piacere e un onore. "Eppure si è sentito rispondere che, a settembre, Napoli sarà governata da un’altra amministrazione per cui lei non poteva concedere tale autorizzazione. Il che è istituzionalmente corretto, ma si tratta di una risposta degna del miglior Ponzio Pilato".

E allora Schifone incalza. "Visto che la Iervolino non ha ritenuto di farlo, lo faccio io. Chiedo a tutti i candidati sindaci un impegno affinché chiunque vinca, conceda il proprio assenso, permettendo la realizzazione dell’evento a piazza del Plebiscito. Tanto più che si tratterebbe di un grande momento di aggregazione, per il quale al Comune non è richiesto alcun sacrificio economico. Sarebbe tra l’altro un’occasione, da una parte, per stimolare quelle iniziative private di cui tanto si parla e, dall’altra, per riportare Napoli al centro del pentagramma musicale internazionale. È chiaro che si tratta di un impegno da assumere subito, altrimenti gli operatori non avrebbero il tempo per promozionarlo nella maniera adeguata alla sua importanza".


Immediato il commento del commissario regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli ed il segretario cittadino Vincenzo Peretti: "Chiunque vinca e diventi Sindaco di Napoli deve concedere P.zza Plebiscito per il prossimo concerto di Paul McCartney. Abbiamo chiesto un impegno in questo senso a Morcone che ci ha risposto positivamente. Pensiamo però che la polemica sia strumentale da parte del centro destra. Infatti siamo certi che se il sindaco Iervolino avesse risposto subito positivamente alla domanda dell' ex Beatles lo stesso Schifone avrebbe impostato la polemica al contrario. La verità è che anche la PDL sta riscoprendo la bellezza dei concerti a P.zza Plebiscito quando per anni è stata contraria".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Mugnano: "Ancora sopra i 200 positivi attuali"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento