menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I controlli della Polizia Stradale a Pozzuoli

I controlli della Polizia Stradale a Pozzuoli

Controlli del weekend, tante le patenti ritirate e i minorenni sorpresi a consumare alcol

Denunciati anche 18 parcheggiatori abusivi: il bilancio dell'ultimo fine settimana

Proseguono serrati i controlli delle forze dell'ordine nel week end tra Napoli e provincia. Nell'ultimo fine settimana gli agenti della Polizia Municipale di Napoli dell’Unità Operativa Tutela Emergenze Sociali e Minori e di Chiaia hanno effettuato controlli finalizzati al contrasto del consumo di sostanze alcoliche da parte di minori, monitorando i luoghi di ritrovo dei baretti di Chiaia, del Vomero e del Centro Storico.

In particolare sono stati intercettati 11 minorenni intenti a consumare alcolici nelle piazze del Vomero e del centro cittadino. Di questi ragazzi la maggioranza, avevano al di sotto dei 16 anni. A seguito di accertamenti e verifiche sono stati individuati due supermercati nella zona collinare, che avevano venduto alcolici a minori di 16 anni. Per questo sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria ai sensi dell’art 689 cp. Nelle adiacenze di piazza del Gesù sono stati individuati due locali, di cui uno aveva venduto alcolici ad un minore di anni 16; il titolare è stato denunciato all’A.G., mentre l'altro locale è stato sanzionato con un importo che va da 250 fino a 1000 euro per aver venduto birre a due minori di 18 anni. Tutti i giovani sono stati affidati ai genitori che sono stati resi informati dei fatti e diffidati a vigilare sulla condotta dei ragazzi. 

In campo anche il Gruppo Intervento Territoriale della Polizia Locale di Napoli, i cui agenti hanno elevato 160 multe nella zona del Museo Nazionale, tra Via Pessina, Via Broggia, Via Conte di Ruvo e Via Costantinopoli. All’intersezione tra Via Pessina e Via Conte di Ruvo, un automobilista aveva parcheggiato il proprio autoveicolo in divieto, impedendo il passaggio di quattro linee del trasporto pubblico. Gli agenti, dopo aver rimosso l’auto ed identificato il trasgressore, lo hanno deferito alla competente autorità giudiziaria. Serrati sono stati anche  i controlli sul fenomeno dei parcheggiatori abusivi: 18 soggetti sono stati denunciati per condotta reiterata, con conseguente sequestro delle somme derivanti dall’attività illecita. 

Prosegue inoltre l’attività di prevenzione e di tutela della sicurezza stradale mediante il controllo elettronico della velocità. Il G.I.T., attraverso l’utilizzo del telelaser, ha svolto numerosi servizi di controllo nelle strade maggiormente interessate dal fenomeno dell’alta velocità, con auto con insegne d’istituto e segnaletica idonea, al fine di prevenire incidenti stradali. Durante i controlli sono state ritirate 15 patenti per diverse infrazioni al Codice della strada. 

Gli agenti della Polizia Stradale di Napoli hanno svolto un’importante operazione di controllo anche nell’area della movida di Pozzuoli, in particolare in piazza Capomazza, nell'ambito dei servizi di contrasto alle “stragi del sabato sera”, volti alla repressione dei reati connessi alla circolazione stradale e all'abuso di sostanze alcoliche. Sono state controllate  48 persone e 38 autovetture, i cui conducenti sono stati sottoposti al controllo della verifica dell’alcol, con dispositivi 'ALCOOL-BLOW' ed etilometro in dotazione alla Polizia Stradale. Quattro le patenti ritirate, di cui tre per guida in stato di ebbrezza; due le persone denunciate per guida in stato di ebbrezza; 15 le infrazioni contestate in materia di circolazione stradale.

Durante il servizio, alle ore 5,15 circa, un’autovettura proveniente da Via Campana ha imboccato la rotatoria di piazza Capomazza e ha abbattuto il segnale verticale di obbligo, scaraventandolo a circa trenta metri sul lato opposto della rotatoria senza procurare danni agli altri veicoli in transito. Il guidatore ha proseguito la sua corsa in direzione di Bacoli, ma è stato bloccato da una pattuglia della stradale. La conducente, una 28enne in manifesto stato di alterazione alcolica, sottoposta all’alcoltest ha evidenziato un tasso alcolico tre volte superiore a quello consentito, pari a 1,93 g/l.

inc-pozz-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Divano: a cosa fare attenzione prima di procedere all'acquisto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento