"Guida bene in Sanità": patente di guida a 120 ragazzi del rione

L’iniziativa nasce dall’esigenza di contribuire a diffondere la cultura della legalità e del rispetto delle regole in una realtà territoriale complessa e non priva di situazioni di fragilità o disagio. L'intervento di Paolo Colangelo, presidente CONFARCA

“Guida bene in Sanità” è un progetto promosso dalla Direzione Generale Territoriale del Sud del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti d’intesa con la Città Metropolitana di Napoli, l’UNASCA (Unione Nazionale Autoscuole Studi di Consulenza Automobilistica), la CONFARCA (Confederazione Autoscuole Riunite e Consulenti Automobilistici) e la Fondazione di Comunità San Gennaro – Onlus.

L’iniziativa, presentata oggi nella sede Fondazione di comunità san Gennaro, via Capodimonte 13, nasce dall’esigenza di contribuire a diffondere la cultura della legalità e del rispetto delle regole in una realtà territoriale complessa e non priva di situazioni di fragilità o disagio.

"Il progetto offre a 120 giovani della III Municipalità, che vivono realtà socio economiche poco fortunate, la possibilità di crescita finalizzata anche ad un futuro inserimento lavorativo, conseguendo la patente A1 o B. Avranno il corso finaziato per conseguire la patente. E' importante però dire che Confarca farà come primo step un corso  di educazione stradale e poi nelle autoscuole i ragazzi seguiranno il corso per conseguire poi la patente. E' una bellissima iniziativa che vorrei fare estendere anche altrove, in altre città", racconta a NapoliToday Paolo Colangelo, presidente CONFARCA.

Presenti, tra gli altri, alla presentazione del progetto: Pasquale D’Anzi- Direzione Generale Territoriale del Sud del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, Antonio Lucidi- vicepresidente Fondazione di Comunità san Gennaro Onlus, don Antonio Loffredo- parroco della Basilica di Santa Maria della Sanità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vitamina D e prevenzione del Covid-19, qual è la connessione: risponde l’esperto

  • Morte Maradona, Cruciani e Parenzo: "Non si piange un cocainomane, multe ai napoletani assembrati"

  • E' morto Diego Armando Maradona, Napoli piange per il suo campione: veglia funebre al San Paolo

  • Morte di Maradona, Laura Pausini: "In Italia fa notizia la morte di un uomo poco apprezzabile"

  • Com'è morto Maradona: il chiarimento del medico legale

  • Dramma nel salernitano, muore per Covid-19 una 33enne avvocato incinta

Torna su
NapoliToday è in caricamento