menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Pasquale Romano

Pasquale Romano

Pasquale Romano, ucciso per errore: questa sera presidio a Marianella

Promotori dell'iniziativa Salvatore Salzano, Giuseppe Sbrescia e Alessandro Fiore. "Scenderemo in piazza durante il coprifuoco per accendere la speranza, per riaffermare la legalità"

Si svolgerà questa sera alle 19.30 in piazzetta Marianella il presidio in memoria di Pasquale Romano, il 30enne ucciso per errore lunedì. Promotori dell'iniziativa Salvatore Salzano, Giuseppe Sbrescia e Alessandro Fiore, rappresentanti delle associazioni studentesche dell'Università di Napoli Federico II.

"Ancora una volta - hanno dichiarato gli organizzatori - una vittima innocente della camorra. Dicono sia stato un errore, ma non si può morire per errore. Non si può uscire di casa ed essere colpiti da una raffica di proiettili. Ecco perché stasera scenderemo in piazza nel quartiere di Marianella, dove è stato ucciso Pasquale, proprio durante il coprifuoco che c'è ogni sera per accendere la speranza, per riaffermare la legalità e liberare la nostra città e la nostra regione dalla camorra e dalle mafie. Ci auguriamo che insieme a noi vi siano il sindaco, il prefetto, il questore e le istituzioni tutte, ma anche semplici cittadini e le associazioni che operano sul territorio".


Intanto don Tonino Palmese, del coordinamento delle famiglie di vittime innocenti della camorra e referente di Libera in Campania, ha fatto sapere: "La famiglia di Lino non sarà abbandonata. Le istituzioni faranno rete. Esprimo tutta la mia solidarietà ai familiari di Lino ma bisogna anche evidenziare che le istituzioni, le forze dell'ordine, stanno facendo ogni sforzo possibile".

IL CARDINALE SEPE -  "Pregherò per la famiglia di questo giovane, il suo sacrificio non sarà vano. E a questi assassini dico: fermatevi perché questo cammino nel buio in cui vi state indirizzando porta solo distruzione e morte. Fermatevi per il vostro bene, per il bene delle vostre famiglie e soprattutto per il rispetto degli altri, della nostra società e dei nostri cittadini. Quando la violenza diventa così cieca non risparmia niente e nessuno. A questa famiglia tutta la mia vicinanza, la partecipazione al loro dolore e la mia promessa di preghiera. Il sacrificio di un innocente alla fine porterà i suoi frutti positivi".

PAOLO SIANI, FONDAZIONE POL.I.S. - "Esprimiamo la nostra più sentita vicinanza ai familiari di Pasquale Romano e offriamo loro sostegno psicologico e legale e tutto quello che noi sappiamo essere necessario in momenti come questi. Siamo convinti che la magistratura e le forze dell'ordine faranno il possibile per scovare i colpevoli e assicurarli quanto prima alla giustizia. L'ennesima vittima innocente caduta sotto i colpi della camorra esige risposte efficaci da parte di istituzioni e forze politiche. Non siamo convinti che al momento la lotta alla criminalità sia una priorità assoluta dell'attività del governo e dei nostri amministratori. E' ora che lo diventi concretamente, non solo a parole. Non bastano solo i patti e le passerelle mediatiche, occorrono i fatti. Noi non ne possiamo proprio più".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Rischio caduta razzo cinese, le indicazioni della Protezione Civile della Campania

Attualità

Supplica alla Madonna di Pompei: il testo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Media

    Il ritorno di Liberato: ecco "E te veng' a piglià" | VIDEO

  • Media

    Amici, il napoletano Aka7even vola in finale

  • Cronaca

    Lutto per il Gambrinus, è morta la storica cassiera

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento