menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giugliano, finisce la latitanza del boss casalese Vargas: era il vice di Bidognetti

Vargas, 43 anni, è considerato il braccio destro del boss Francesco Bidognetti, nonchè suo erede. Su di lui, dal 2007, ovvero dal primo grado del processo Spartacus, pendeva una condanna a 12 anni di carcere. L'arresto al parco Palumbo

Pasquale Giovanni Vargas, considerato il braccio destro di Francesco Bidognetti, uno dei capi del clan dei Casalesi, è stato arrestato a Giugliano dai carabinieri di Castello di Cisterna. Vargas si trovava in un appartamento nel parco Palumbo di Giugliano. 

Dopo l'irruzione dei carabinieri, Vargas non ha opposto resistenza. Con lui è stata arrestata anche una donna che ha tentato di nascondere il latitante. Per lei l'accusa è di favoreggiamento

Vargas, 43 anni, è considerato il braccio destro del boss Francesco Bidognetti, nonchè suo erede. Su di lui, dal 2007, ovvero dal primo grado del processo Spartacus, pendeva una condanna a 12 anni di carcere. 

Secondo gli inquirenti il 43enne vice di Bidognetti era il taglieggiatore del litorale domiziano. Il suo territorio di caccia si trovava tra Castel Volturno, Mondragone e Casal di Principe e, secondo quanto reso noto dalle autorità, faceva da ponte tra il latitante Michele Zagaria e le altre frange del clan.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Dal 26 aprile tornano le zone gialle, Campania in bilico

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Monte di Pietà in vendita, i cittadini: "No a ristoranti e matrimoni trash"

  • Cronaca

    “Chi ha ucciso Maurizio ha dato una coltellata all'intera città”

  • Cronaca

    “Cinque ore di attesa per essere vaccinati”: la denuncia

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento