menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sospetti su partite, Codacons chiede risarcimenti per tifosi e scommettiori

Rimborsi delle scommesse sulle partite e risarcimenti per i tifosi delle squadre coinvolte nello scandalo che ancora una volta coinvolge il mondo del calcio. A chiederli è il Codacons, dopo l'operazione della Dda di Napoli

"Rimborsi delle scommesse sulle partite e risarcimenti per i tifosi delle squadre coinvolte nello scandalo che ancora una volta coinvolge il mondo del calcio". A chiederli è il Codacons, dopo l'operazione della Dda di Napoli che ha portato a scoprire alcune partite del campionato di calcio di serie B della stagione 2013-2014, il cui risultato sarebbe stato alterato da un clan della camorra. 

"Presenteremo oggi stesso formale costituzione di parte offesa dinanzi la Procura di Napoli in rappresentanza della collettività danneggiata dai gravi reati contestati – spiega il Presidente Codacons, Carlo Rienzi – e abbiamo deciso di lanciare una azione risarcitoria in favore dei tifosi delle squadre coinvolte nello scandalo e di chi ha scommesso sulle partite incriminate, che potranno avanzare richiesta di risarcimento, in qualità di soggetti offesi, per i danni morali e patrimoniali subiti".

"Oltre alla buona fede tradita, infatti, i tifosi hanno sostenuto spese per seguire la propria squadra del cuore (abbonamenti o biglietti per lo stadio, acquisto partite in pay-tv, trasferte, ecc.), mentre gli scommettitori hanno puntato su partite i cui risultati, secondo la Procura, sarebbero stati alterati dalla camorra. Soldi che ora dovranno essere restituiti dai soggetti responsabili di illeciti", conclude il numero uno del Codacons Rienzi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento