menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sospetti su partite Serie B, arresti domiciliari per due calciatori

Due ex calciatori dell'Avellino sono stati raggiunti da un'ordinanza di arresti domiciliari nell'ambito dell'indagine

Nella mattinata odierna il Nucleo Investigativo dei Carabinieri di Napoli ha dato esecuzione ad un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari di Napoli, su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia, a carico di undici persone, otto ritenute affiliate al clan camorristico della "Vinella Grassi", una indagata per favoreggiamento personale, e altre due che intervenivano per alterare il corretto risultato di eventi sportivi a favore della stessa organizzazione.

PARTITE SOSPETTE - Il collaboratore di giustizia Antonio Accurso, catturato nel maggio 2014, ha riferito della capacità dell'organizzazione di influenzare alcune partite del campionato di Serie B 2013-2014, in particolare dell'Avellino Calcio. Su almeno due di queste (Modena-Avellino e Avellino-Reggina del maggio 2014), le indagini tecniche dei Carabinieri - si legge nel comunicato della Procura di Napoli - si sono ottenuti significativi riscontri.

Due sono gli ex calciatori dell'Avellino destinatari di arresti domiciliari: Francesco Millesi e Luca Pini.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento