rotate-mobile

Asia, giallo interinali: "Non siamo raccomandati, vogliamo lavorare"

Il sospetto di una parentopoli nella graduatoria per i precari dell'azienda dei rifiuti ha bloccato la procedura di inserimento. Il sindaco: "Dobbiamo sgomberare il campo da ostacoli alla trasparenza"

"Aspettiamo cha la situazione si chiarisca" è la frase che tutti gli attori in campo continuano a pronunciare sulla presunta parentopoli nella graduatoria dei lavoratori interinali per Asia. Si attende, quindi, ma non si sa bene cosa. Sono stanchi di aspettare, invece, i 53 operatori che da settimane aspettano di essere chiamati e che non ci stanno a passare per raccomandati: "E' vero - spiega Francesco Manzone - ci sono parenti di sindacalisti in graduatoria, ma il bando non vietava loro di partecipare".

Il bando cui si fa riferimento è stato pubblicato a metà settembre 2021. Un'agenzia di lavoro interinale, la Wintime, ha aperto una procedura di selezione per operatori ecologici che avrebbero dovuto sostituire, a chiamata e per un anno, i dipendenti di Asia assenti per malattia, contagio Covid o altre motivazioni. "Noi 53 abbiamo anche completano la formazione - prosegue Francesco - abbiamo avuto badge e divise e dal 1 novembre attendiamo una chiamata"

Chiamata che, nonostante le difficili condizioni in cui versa l'azienda, non è arrivata. Anzi, per loro è arrivata un'ulteriore mazzata: l'indiscrezione, lanciata a mezzo stampa, che la Guardia di finanza avrebbe acceso i riflettori sulle modalità di selezione. Al momento, però, non ci sono riscontri ufficiali. Come hanno dichiarato a Napolitoday sia l'assessore all'Ambiente del Comune di Napoli Paolo Mancuso che la presidente dell'azienda che si occupa di rifiuti Maria De Marco, non sono arrivate comunicazioni ufficiali su eventuali indagini. E nemmeno ci sono dichiarazioni in merito al possibile congelamento della graduatoria che, allo stato dei fatti, resta teoricamente attiva.

Solo teoricamente, però, perché con il polverone che si è sollevato nessuno vuole fare passi senza essere certo che tutto sia stato fatto seguendo le regole. Interlocutoria anche la posizione del sindaco Gaetano Manfredi: "Se le procedure sono state effettuate in maniera trasparente e non ci sono interventi della magistratura nulla osta che queste procedure possano essere completate. Non sono informato in merito a eventuali indagini, la vicenda la sta seguendo l'assessore Mancuso"

Da chi dovrebbe arrivare il via libera non è chiaro. Anche perché, come ribadito dai rappresentanti istituzionali, non c'è ufficialità di un interesse degli inquirenti rispetto alla graduatoria. Nel frattempo, Asia ha inviato al Comune di Napoli tutta la documentazione in merito alla selezione. La presidente De Marco ha sottolineato che "...l'azienza non ha rapporti con i 53 lavoratori e che le procedure sono state portate avanti dalla Wintime". Al momento, l'agenzia non ha rilasciato dichiarazioni.

In mezzo, in attesa di conoscere il loro destino, restano 53 famiglie: "Abbiamo diritto a capire che cosa sta succedendo. Nessuno si è degnato di darci una risposta e noi non sappiamo che cosa fare. Abbiamo bisogno di lavorare".   

Si parla di
Sullo stesso argomento

Video popolari

Asia, giallo interinali: "Non siamo raccomandati, vogliamo lavorare"

NapoliToday è in caricamento