Sabato, 23 Ottobre 2021
Cronaca Ponticelli

Muore dopo l'agguato, i parenti sfasciano il pronto soccorso dell'ospedale

Furia a Vialla Betania. Non è al momento noto l'ammontare dei danni procurati nell'atto di vandalismo

Notte da incubo ieri a Villa Betania, ospedale del quartiere Ponticelli. È lì che era stato portato Salvatore De Martino, vittima di un agguato in via De Meis poco prima.

Secondo quanto riportato da Giuseppe Alviti (leader Associazione Guardie Particolari Giurate e responsabile dipartimento Sicurezza e vivibilità territoriale di Forza Italia), i familiari della  vittima, portata al pronto soccorso, hanno "cominciato a sfasciare tutto quando hanno appreso la notizia della dipartita del parente".

"È assolutamente necessario rafforzare i presidi sanitari e specialmente i pronto soccorso oltre che con l'incremento di numero di guardie particolari giurate anche con personale dell' Esercito Italiano onde prevenire e tutelare da atti vandalici e di aggressione di medici e infermieri".

Non è al momento chiaro l'ammontare dei danni procurati nell'atto di vandalismo.

I dettagli sull'agguato

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Muore dopo l'agguato, i parenti sfasciano il pronto soccorso dell'ospedale

NapoliToday è in caricamento