Martedì, 23 Luglio 2024
Cronaca

Napoli Nord: utilizzavano dotazioni contraffatte delle forze dell'ordine. In manette 6 persone

Rocambolesco tentativo di fuga, con tentativo di speronamento e investimento, ma gli uomini della Mobile arrestano 6 persone tra Orta d'Atella, Casandrino e Sant'Antimo

Erano a bordo di due diverse auto tra il Parco Verde e Orta di Atella e avevano con loro tesserini e segni distintivi contraffatti delle Forze dell'Ordine oltre ad armi e munizioni, quando sono stati intercettati dagli uomini della Squadra Mobile di Napoli, coordinata da Alfredo Fabbrocini. Nel tentativo di fuggire non hanno esitato a speronare l'auto della polizia e a cercare di investire gli agenti che hanno sparato alcuni colpi d'arma da fuoco contro gli pneumatici per bloccare le vetture.  4 delle persone a bordo dei veicoli sono state bloccate e ammanettate: una indossava una divisa da tenente dei Carabinieri, due erano armate. Un quinto uomo,  che era riuscito a darsi alla fuga, è stato fermato poco dopo a Casandrino, nell'appartamento di un familiare. Sequestrati diversi tesserini contraffatti delle forze dell'ordine, berretti, pettorine assieme ad armi, tra cui un fucile a canne mozze, delle manette e anche alcune fascette, oltre ad una parrucca da donna.

Le indagini sono proseguite a ritmo serrato e stamane la Mobile ha fermato a Sant'Antimo un sesto uomo: è stato trovato in possesso di pettorine, berretti e tesserini falsificati della Guardia di Finanza.

I capi d'accusa per i fermati vanno dalla detenzione e porto illegale di armi alla ricettazione, possesso di segni distintivi contraffatti, resistenza a pubblico ufficiale e lesioni aggravate: uno degli agenti della Mobile è infatti rimasto contuso. Contusioni lievi anche per 4 degli indagati. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Napoli Nord: utilizzavano dotazioni contraffatte delle forze dell'ordine. In manette 6 persone
NapoliToday è in caricamento