Via Oberdan, parcheggiatore abusivo distrugge finestrino di un automobilista

I fatti, raccontati da Francesco Emilio Borrelli, si sarebbero verificati perché l'automobilista avrebbe rifiutato di pagare il parcheggiatore. "Sono delinquenti"

“Ci è stato segnalato che i parcheggiatori abusivi, ma sarebbe più consono definirli delinquenti, che operano in via Oberdan hanno danneggiato l’automobile di un cittadino che si è rifiutato di sottostare alle loro richieste estorsive. Il malcapitato si è ritrovato il vetro del finestrino in frantumi quando è tornato a riprendere l’automobile. I criminali che taglieggiano gli automobilisti lungo la strada sono soliti intimidire con delle minacce, neanche troppo velate, costoro che si rifiutano di acconsentire alle loro richieste di denaro. La prepotenza di questi delinquenti ha abbondantemente superato il livello di guardia”. Lo afferma il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli.

“Oltre le forze dell’ordine, il baluardo dello Stato che si oppone a questa vergogna sono i giudici del Tribunale di Napoli che hanno incriminato per associazione a delinquere finalizzata all’estorsione i delinquenti che operano in via Sedile di Porto". 

Potrebbe interessarti

  • Capri, in vendita casa da sogno con meravigliosa vista sul Golfo

  • I farmaci generici sono davvero uguali a quelli di marca?

  • Ogni quanto bisogna lavare le lenzuola e perché

  • Il fiore delle streghe: come riconoscere la pianta assassina e perché è pericolosissima

I più letti della settimana

  • Presunto furto in autogrill per la moglie di Gianni Nazzaro: arrestata

  • Lutto nel mondo di Un Posto al Sole, addio alla "madre" di Giulia Poggi

  • Tony Colombo elogia i piatti preparati dalla moglie Tina: "Donne italiane, curate i vostri mariti"

  • Colpo di scena: il Chelsea prova a convincere Sarri a restare a Londra

  • Il noto attore di Un Posto al Sole schiaffeggiato alla fermata del bus: il racconto

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 17 al 21 giugno

Torna su
NapoliToday è in caricamento